Affari Generali

Le basi per un business efficiente

Avere un’impresa comporta una serie di responsabilità come adempimenti, pratiche da sbrigare, scadenze da rispettare e operatività di vario genere.

Continua

Amministrazione Fiscale

Gestire la tua impresa

Per qualsiasi azienda la quotidianità è fatta di tante attività diverse, molte delle quali non riguardano il realizzare o vendere servizi o prodotti.

Continua

Paghe, Lavoro, Sindacale

Il lavoro a 360 gradi

La gestione di tutti gli aspetti legati al personale nell’ interesse dei lavoratori e dell’ impresa stessa, in conformità con le disposizioni in vigore.

Continua

Consulenza Strategica

Pianificare il cambiamento

Il nostro obiettivo è affiancarti per aiutarti a realizzare i tuoi progetti, migliorando l’organizzazione della tua azienda a tutti i livelli, incrementandone la competitività.

Continua

Estero

Uno sguardo globale

I nostri consulenti ti aiuteranno a pianificare lo sviluppo globale del tuo business, fornendoti analisi dettagliate dei vari mercati, supporto legale e fiscale.

Continua

logo fm consulenti azienda

DA 30 ANNI A FIANCO DELLE IMPRESE

Serietà, professionalità e una lunga esperienza in Italia e nel mondo. Una squadra di consulenti fidati e preparati, sempre a tua disposizione.

slide

FM Consulenti d'Azienda

L'operatore multisettoriale
e multispecialistico

La forza di un grande gruppo, con 17 sedi e un team di 90 persone. La sicurezza di un esperto sempre vicino a te, che conosce la tua impresa e il tuo territorio.

La forza di F&M Consulenti d’Azienda è la forza di un gruppo: un gruppo fatto di professionalità diverse che si completano l’una con l’altra, dando vita a un modello unico nel suo genere.

I Servizi

Scopri tutti i nostri servizi

Per le imprese, i professionisti e per chi vuole iniziare una nuova attività.

Avere un’impresa comporta una serie di responsabilità come adempimenti, pratiche da sbrigare e scadenze da rispettare. Operazioni obbligatorie e fondamentali per consentire uno svolgimento regolare dell’attività,ma spesso complesse e impegnative.

Il nostro obiettivo è farti risparmiare tempo e risorse garantendoti precisione e puntualità sempre, che si tratti di compilare una dichiarazione, seguire un iter burocratico o comunicare con le amministrazioni competenti.

News Area Fisco

ISTITUITO CODICE TRIBUTO PER LE SPESE DI CONSULENZA RELATIVE ALLA QUOTAZIONE DELLE PMI

Con la Risoluzione n. 52/E del 21 maggio 2019 l’Agenzia delle Entrate ha istituito il codice tributo per l’utilizzo in compensazione, tramite modello F24, del credito d’imposta per le spese di consulenza relative alla quotazione delle piccole e medie imprese (PMI), ai sensi dell’articolo 1, commi da 89 a 92, della legge 27 dicembre 2017,

PIENAMENTE OPERATIVI I NUOVI PIANI INDIVIDUALI DI RISPARMIO (PIR)

E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 105 del 7 maggio 2019, il decreto 30 aprile 2019, firmato dal Ministro dello Sviluppo Economico di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze, che rende pienamente operativi i nuovi Piani Individuali di Risparmio (PIR). La novità, introdotta dalla Legge di Bilancio 2019, è legata al fatto

DOCUMENTO UNICO DI CIRCOLAZIONE E PROPRIETà – DAL GARANTE PRIVACY RICHIESTE MAGGIORI GARANZIE E ALTI LIVELLI DI SICUREZZA

Nella newsletter n. 452 del 29 aprile 2019, il Garante Privacy ha affrontato il problema del rilascio del documento unico di circolazione e di proprietà, che dal 2017 sostituisce il certificato di proprietà e la carta di circolazione di un veicolo, chiedendo maggiori garanzie. Il rilascio del documento sarà gestito interamente in via telematica e

Scadenziario

17 Giugno – Contribuenti Iva mensili che hanno affidato a terzi la tenuta della contabilità: liquidazione e versamento Iva relativa al secondo mese precedente

Scade il termine per i contribuenti iva mensili che hanno affidato a terzi la contabilità, optando per il regime previsto dall’art. 1, comma 3, del D.P.R. n. 100/1998, per effettuare il versamento relativo alla liquidazione IVA dovuta per il secondo mese precedente tramite F24 telematico.

17 Giugno – Registrazione fatture inferiori a 300,00 euro

Termine ultimo per effettuare l’annotazione in un unico documento riepilogativo delle fatture di importo inferiore a 300 euro emesse nel mese precedente. Sul documento devono essere indicati i numeri delle fatture, l’imponibile complessivo e l’ammontare dell’Iva complessiva distinto per aliquota.

17 Giugno – Soggetti IVA: fatturazione differita

I soggetti IVA devono provvedere all’emissione ed alla registrazione delle fatture differite relative a beni consegnati o spediti nel mese precedente e risultanti da documento di trasporto o da altro documento idoneo a identificare i soggetti contraenti. La fattura deve contenere la data e il numero dei documenti cui si riferisce. Per le cessioni effettuate

News Area lavoro

BANDO ISI 2019: PIù DI 97 MILIONI DI EURO PER LA BONIFICA DELL’AMIANTO

E’ giusta ormai alla nona edizione l’iniziativa Inail per sostenere le aziende che investono in prevenzione: l’Istituto segnala infatti che, con il Bando Isi 2018, lo stanziamento dei fondi dell’asse di finanziamento riservato ai progetti per la rimozione e lo smaltimento dei materiali contenenti asbesto in discariche autorizzate è aumentato di più di un terzo

ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE: STABILITI I LIVELLI REDDITUALI DAL 1° LUGLIO 2019

Con la circolare n. 66 del 17 maggio 2019 l’Inps comunica i nuovi livelli reddituali per il periodo 1° luglio 2019 – 30 giugno 2020. La variazione percentuale dell’indice dei prezzi al consumo calcolata dall’ISTAT tra l’anno 2017 e l’anno 2018 è risultata pari a +1,1%. In relazione a quanto sopra, sono stati rivalutati i

LEGGE EUROPEA 2018 – NOVITà IN MATERIA DI PAGAMENTI NEGLI APPALTI PUBBLICI – NON POTRANNO ESSERE SUPERATI I 30 GIORNI

Una delle novità di maggior rilievo è quella concernente la tempistica di pagamento degli acconti del corrispettivo degli appalti pubblici. Nonostante l’obbligo di saldare i pagamenti nei tempi previsti dalla normativa comunitaria, l’Italia ha accumulato notevoli ritardi, che le sono costati anche dei richiami da parte di Bruxelles. La Commissione Europea ritiene che il Codice